Oggetto

Oggetto

La Società Italiana di Psicologia Pediatrica intende potenziare e diffondere l’expertise della Psicologia pediatrica nel territorio nazionale ed europeo e la formazione degli psicologi, pediatri, ostetrici, ginecologici, neuropsichiatri infantili alla gestione di questa expertise, secondo la prospettiva dell’integrazione tra psicologi, pediatri, ginecologi, neonatologi.

In tal senso, intende affrontare lo studio e l’intervento su specifiche tematiche, che in sintonia con il percorso tracciato dalla American Psychological Association 54th Division -  Pediatric Psychology - vengono ravvisate in:

  • Questioni epistemologiche e professionali: modelli, prospettive e metodi, intervento come trattamento d’aiuto, come counseling e come psicoterapia nel Materno-Infantile.
  • Traiettorie dello sviluppo atipico, compromissioni e risorse presenti nel feto/neonato/ bambino/ adolescente, e nel suo sistema familiare, nelle condizioni pediatriche presenti in: Fase neonatale, prematurità e questioni relative allo sviluppo; Asma pediatrico; Fibrosi cistica; Diabete mellito; Anemia; Oncoematologia pediatrica; Trauma cranico e lesione del midollo spinale in età pediatrica; Patologie a carico del Sistema Nervoso Centrale come Epilessia o Sindrome della Spina Bifida; Artrite reumatoide giovanile; Patologie a carico dell’apparato cardiovascolare; Trapianto d’organo; nefrologia pediatrica e dialisi; sindromi gastrointestinali quali la Sindrome del Colon Irritabile e Malattia Infiammatoria Intestinale; Obesità e Disturbi dell’alimentazione, Enuresi ed Encopresi; Disturbi nel ritmo sonno-veglia; Disabilità nello sviluppo e lo spettro autistico; l’ipoattività; Disturbi del comportamento nel contesto pediatrico; Sindrome ADHD; Sindromi genetiche; Disturbi specifici dell’apprendimento. Costituiscono ulteriori focus trasversali a questi indicati: dolore cronico e ricorrente; la gestione del dolore e dello stress in età pediatrica collegato a procedure mediche; farmacologia e psicofarmacologia pediatrica;  Pediatric Medical Traumatic Stress; cure palliative, accompagnamento nella fase terminale, lutto. 
  • La presa in carico del bambino/adolescente tra cure e care nelle condizioni di ospedalizzazione tra cronicità, urgenza/emergenza e rianimazione.
  • La tutela nella condizione pediatrica : maltrattamento, abuso, neglect.
  • La genitorialità in area prenatale, nel follow up e in ostetricia.
  • La promozione della salute e i modelli di prevenzione nella prospettiva del benessere e della qualità di vita nelle malattie, sindromi, etc.: accesso alle cure; prevenzione del rischio in infanzia e adolescenza; modello biopsicosociale e approccio ecologico.

 

La S.I.P.Ped intende, inoltre, promuovere una migliore qualità del supporto psicologico allo sviluppo dei bambini/adolescenti in condizioni di compromissioni psicoevolutive indotte da patologie croniche e/o acute, da maltrattamento, da situazioni di urgenza /emergenza.